del Dott. Roberto CASON
studio di consulenza del lavoro
Trieste - Italia
Studio di consulenza del lavoro e tributaria
Vai ai contenuti
SERVIZIO CONTABILITA’ SEMPLIFICATA PER SNC, SAS e imprese individuali

 
Per le SAS (società in accomandita semplice) e SNC (società in nome collettivo)* e per le imprese individuali che non superano annualmente i 400.000 euro se l’attività è di prestazioni di servizi (es. bar, ristoranti, intermediari del commercio, altre attività di servizi), oppure 700.000 se l’attività è commerciale o industriale, viene tenuta la CONTABILITA’ SEMPLIFICATA.

 
* Le SNC e SAS, in realtà, sarebbero obbligate alla tenuta della contabilità ordinaria, ovvero di tutti i registri previsti dalla normativa civilistica (art. 2214) anche al di sotto dei limiti sopraindicati, pertanto l’imprenditore della SNC e SAS deve valutare attentamente le eventuali conseguenze derivanti dalla tenuta della tenuta “semplificata” (es. fallimento/bancarotta) e optare, nel caso, per la tenuta della contabilità ordinaria.
 

Al di sotto dei limiti sopraindicati, escluse le società di capitali SPA e SRL, la normativa fiscale prevede che il regime fiscale naturale sia quello cd. “Semplificato”, consistente nella tenuta dei soli 3 registri IVA: acquisti, vendite e corrispettivi.
 
1.    Nel registro degli acquisti devono essere registrate le fatture di acquisto (elettroniche dal 1 gennaio 2019 se ricevute da operatori IVA italiani), le spese non IVA (es. affitti, paghe), ammortamenti.
 
2.    Nel registro delle vendite devono essere registrate le fatture emesse (elettroniche vs. la pubblica amministrazione e dal 1 gennaio 2019 anche vs. operatori IVA italiani) e le liquidazioni periodiche IVA.
 
3.    Nel registro dei corrispettivi i totali giornalieri degli scontrini emessi e delle ricevute fiscali.
Torna ai contenuti